CARATTERE
attenzione
Home Notizie LINEE GUIDA EMISSIONI ODORIGENE
LINEE GUIDA EMISSIONI ODORIGENE
La Direzione Generale Qualità dell'Ambiente (Regione Lombardia) ha pubblicato - in bozza - le linee guida per individuare criteri e procedure, di carattere generale e specifico, per la gestione delle problematiche in materia di odori. Nel seguito i soggetti interessati,

alla linea guida generale, tutte le attività che, durante il loro esercizio, danno luogo o da cui possono derivare emissioni odorigene e che sono:

  • soggette ad Autorizzazione Integrata Ambientale (D.Lgs 59/05)
  • soggette ad autorizzazione alla gestione dei rifiuti (D.Lgs 152/06 parte quarta)
  • sottoposte a valutazione d'impatto ambientale
  • sottoposte a verifica di assoggettabilità

alla linea guida specifica, per impianti di depurazione di reflui e rifiuti liquidi:

  • impianti di depurazione di acque reflue domestiche, industriali e urbane (cfr. art. 74 c. 1 lettere g), h) e i) del D.Lgs. 152/06)
  • impianti di depurazione di rifiuti liquidi riconducibili ai punti 5.1 e/o 5.3 dell’allegato I del D.Lgs. 59/05.

 

Assolombarda ospita un primo incontro a Milano - il 27 gennaio 2010, ore 9.30-13.00, presso la sala Falck, via Chiaravalle, 8 - con l'obiettivo di presentare e illustrare le linee guida regionali e costituire un primo momento di confronto sul tema.
A RETEimpianti sono stati resi disponibili 15 posti, fino ad esaurimento della capacità ricettiva; l’incontro è gratuito. Scarica QUI il modulo di adesione, da inviare entro il 22 gennaio al riferimento indicato.

 

Nel seguito alcune Domande & Risposte sull'argomento.

D.: non opero nel territorio della Regione Lombardia, non mi interessa…

R.: le linee guida – una volta formalizzate – potranno di fatto costituire un riferimento tecnico previsto e/o prescritto anche per operatori/enti su tutto il territorio nazionale, come già si è verificato per le “Linee guida relative alla costruzione e all'esercizio degli impianti di produzione di compost”.

 

D.: se si tratta di una bozza non è prematuro interessarsene? Ci sono già così tanti impegni…

R.: stai perdendo una grossa opportunità – CONTRIBUIRE CON TUE OSSERVAZIONI, CRITICHE, SUGGERIMENTI PRATICI – ad ottenere per te e per le parti interessate uno strumento condiviso e vicino alle esigenze di tutti!

 

La pubblicazione delle linee guida consente di avviare un periodo di confronto con gli operatori interessati, prima della loro definitiva approvazione.
Le linee guida costituiranno uno strumento di lavoro, utile sia agli enti competenti per autorizzazioni e controlli sia agli operatori del settore, per disporre di un quadro tecnico di riferimento omogeneo.
Le linee guida costituiscono il risultato di un lavoro complesso ed articolato che ad oggi ha visto la partecipazione di un gruppo di lavoro costituito fra ANCI, ARPA Lombardia, ARPA Vicenza, strutture universitarie (Pavia, Milano), laboratori specializzati.

Gli allegati alla linea guida generale (bozza dic. 2009 - Regione Lombardia) riguardano:

  • all. 1: requisiti degli studi di impatto olfattivo mediante simulazione di dispersione
  • all. 2: campionamento olfattometrico
  • all. 3: strategia di valutazione della percezione del disturbo olfattivo da parte della popolazione residente
  • all. 4: caratterizzazione chimica delle emissioni odorigene.

Da QUI puoi scaricare le Linee Guida, generali e specifiche, e gli allegati; tutti i file sono disponibili anche in formato .doc per poterli integrare, modificare, commentare (tenendo evidenza delle parti cancellate/modificate) e quindi inviare a  i n f o @ r e t e i m p i a n t i . it (da digitare senza lasciare alcuno spazio), che si farà carico di trasmettere a Confindustria e/o all'ente competente un documento unitario, riassuntivo delle valutazioni pervenute.

 
Valid XHTML and CSS.